Think #5 - Millennial il Distruttore

Sono nato nel 1979, a maggio e il mio ascendente è lo stesso del mio segno. Tutto questo mi pone, funambolicamente, sulla corda a cavallo tra la Generazione X e quella Y, o più temutamente chiamata la generazione dei Millennial.

Bim Bum Bam, Dulca e giri in bici nelle assolate giornate d'estate erano i devoti servi del Commodore 64, il mio primo oggetto di culto. Quando ci agganciammo il modem collegandoci alle BBS, capii che quel rumore per connettersi ad una rete avrebbe cambiato il mondo. E così è stato.
(Fonte: PEW Research Center)

Nel leggere la ricerca sui Millennial di Yahoo Advertising sui dati Nielsen mi ci sono ritrovato.

Ecco di cosa parliamo in Italia:

  • 11,2 Milioni di persone

  • Il 76% (8,6 Milioni) sono utenti attivi su internet, attestandosi come la prima generazione veramente globale ma con un occhio al locale

  • Sono responsabili di acquisto Anche se sono fuori dal tuo target ricordatelo.

  • Il 79% crede che il brand debba innovare se vuole avere la meglio. Spendi + in sviluppo e - in pubblicità.

  • Persone collaborative, nate digital e cresciute mobile. Mentre guardano la tv si sfogliano Facebook sul cellulare, ricordalo.

  • 81% vede in internet un modo di confrontare prezzi e trovare promozioni e il 75% per approfondire le caratteristiche del prodotto. Se hai ecommerce ricorda che le migliori offerte per i tuoi prodotti devono partire da te.

  • Il 68% vede nei social un luogo di ascolto e di dialogo. Vuoi fare business con loro? Parlaci.

  • Ama i Selfie e a tal proposito consiglio vivamente #Selfie. La cultura dell'autoscatto come forma di racconto e appartenenza

I Millennial sono il tuo target o vuoi vuoi iniziare ad avvicinarti a loro?

  • Impara a conoscerli.

  • Sii utile e rivolvi i problemi.

  • Keep it simple. È il dogma mentre pensi al tuo contenuto.

  • Crea emozioni. Ispira.

  • Non mentire.

  • Keep it personal.

  • Crea contenuti condivisibili.

Non è detto che funzioni, ma da una generazione cresciuta con lo sguardo traumatico di Conan alias Arnold Schwarzenegger ti puoi aspettare di tutto.