Make #4 - Uscire e correre

Ieri correvo nei boschi. Faccio fatica a staccare davvero e provare quella sensazione stile Nirvana. Il mio cervello tende a fare voli pindarici continui, e così tra un passo e l'altro, guardando le querce, cercavo di capire cosa volessero dirmi quei rami stesi su un cielo grigio.
Sulle prime mi sembrava un funnel, dannato lavoro ;)
Ho aspettato le endorfine ma niente.
Ho iniziato a sperare nell'acido lattico. Stesso risultato, l'unica cosa che riuscivo ad immaginare erano collegamenti di growth.
Così mi sono fermato.
Ho respirato.
Ho ascoltato gli animaletti che scorrazzavano tra le foglie.
Ho respirato e chiuso gli occhi.
Ho immaginato che ogni molecola di ossigeno entrasse come ossido di diazoto tra le sinapsi, una botta di ossigeno, di vita.
Ho riaperto gli occhi e i rami erano ancora un funnel. Ho ripreso a correre, però ero più felice. Il Nirvana sarà per la prossima volta.

Ps. Questa mattina ripensando a quei rami ho stilato una strategia fighissima ;)